Le collezioni: acquisizioni di arte e architettura contemporanea

LE COLLEZIONI: acquisizioni per MAXXI arte
LE COLLEZIONI: Atlante italiano 003 per MAXXI architettura
LE COLLEZIONIi: arte contemporanea per l’Istituto Nazionale per la Grafica

L’arte contemporanea a Roma con tre mostre che apriranno i battenti il prossimo 3 giugno. Le prime due (Le collezioni: acquisizioni per MAXXI arte e Atlante Italiano 003 per MAXXI architettura), saranno allestite presso il MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, in via Guido Reni 10. La terza (Le collezioni: arte contemporanea per l’Istituto Nazionale per la Grafica, sarà ospitata proprio nelle sale dell’Istituto Nazionale per la Grafica), in via della Stamperia 6, e nel Palazzo Fontana di Trevi, in via Poli 54. Tutte saranno rese possibili grazie al lavoro di acquisizione che la PARC, Direzione generale per l’architettura e l’arte contemporanee, sta portando avanti ormai da due anni.

Dal 2001, anno della sua nascita, la DARC è il braccio operativo del Ministero per i beni e le attività culturali nel settore dell’architettura e dell’arte contemporanee. L’Istituzione ha avviato numerose iniziative per la promozione, lo sviluppo e la valorizzazione della creatività contemporanea: premi, sostegni ad artisti in Italia e all’estero, concorsi e soprattutto acquisizioni per arricchire il patrimonio pubblico di questo settore culturale e artistico.
Di notevole importanza, oltre alle opere esposte nelle tre mostre qui presentate, è l’acquisizione, per le collezioni MAXXI architettura, degli archivi storici di architetti del Novecento: Carlo Scarpa, Aldo Rossi ed Enrico Del Debbio.

Con la mostra Le collezioni: acquisizioni per MAXXI arte, curata da Paolo Colombo, il MAXXI presenta al pubblico un ulteriore nucleo di opere acquisite per l’arte contemporanea, tratte dal panorama artistico internazionale. I lavori in mostra, caratterizzati dalla loro varietà espressiva che va dalla pittura alla fotografia al video, sono firmati da nomi che ormai si impongono sulla scena artistica italiana e internazionale: da Mario Merz a Michael Raedecker, da Thomas Schütte a Kara Walker. Le opere e gli artisti sono stati scelti, in linea con la filosofia del MAXXI, per rappresentare nel modo più evidente e immediatamente percepibile le tendenze presenti nell’arte nazionale e internazionale del nostro tempo. La mostra è accompagnata dal catalogo edito da Hopefulmonster.

La mostra Le collezioni: Atlante italiano 003 per MAXXI architettura presenta, attraverso una consistente selezione di immagini provenienti da un patrimonio di 500 fotografie, uno spaccato dell’Italia che cambia. L’esposizione, frutto dell’omonimo concorso ad inviti indetto dalla DARC nel settembre 2002, offre un inedito ritratto dell’Italia di inizio millennio, dove è in mostra la forza del paesaggio contemporaneo impressa su pellicole d’autore: da Gianni Berengo Gardin a Gabriele Basilico, da Armin Linke a Letizia Battaglia, fino al vincitore del concorso, Vittore Fossati.
L’iniziativa è curata da Margherita Guccione, Maria Rosaria Nappi e da Mosè Ricci.
Il catalogo è distribuito in allegato al numero di giugno della rivista Casabella.

Spazia dagli anni ‘50 ad oggi, la mostra Le collezioni: arte contemporanea per l’Istituto Nazionale per la Grafica, organizzata dall’Istituto omonimo e curata da Luigi Ficacci. Di fondamentale importanza l’acquisizione dei “Cartelli” della Galleria La Tartaruga, con i grandi artisti degli anni ‘50 e ‘60, da Mafai a Burri, da Kounellis a Schifano che hanno fatto conoscere l’arte contemporanea italiana in tutto il mondo.