Galleria nazionale d’arte moderna & MAXXI

Galleria nazionale d’arte moderna & MAXXI

giovedì 11 marzo 2010, ore 17.00
Roma, Galleria nazionale d’arte moderna – Viale delle Belle Arti, 131
presentazione del catalogo a cura di Stefania Frezzotti, Carolina Italiano e Angelandreina Rorro
Electa

alla presenza del Ministro per il Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi

introducono
Roberto Cecchi Segretario generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Mario Lolli Ghetti Direttore generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee
Pio Baldi Presidente della Fondazione MAXXI

intervengono
Luca Massimo Barbero Direttore del MACRO
Gabriella Belli Direttore del MART
Silvia Bordini Docente di storia dell’arte contemporanea presso La Sapienza – Università di Roma
Maria Vittoria Marini Clarelli Soprintendente alla Galleria nazionale d’arte moderna
Anna Mattirolo Direttore MAXXI Arte

Il Catalogo, in due volumi, riunisce l’intera collezione di opere di arte contemporanea acquisite dalla Galleria nazionale d’arte moderna e dal Museo nazionale delle arti del XXI secolo.
1350 opere, tutte riprodotte a colori e per la quasi totalità accompagnate da una accurata scheda descrittiva, rappresentano l’esito di oltre cinquanta anni di collezionismo pubblico volto alla tutela, alla documentazione e diffusione dell’arte italiana e internazionale. In particolare, la giovane collezione del MAXXI – avviata nel 2002 – comprende 299 opere frutto di acquisizioni, progetti di committenza, concorsi tematici, premi, donazioni, affidamenti, tra cui quelle di Alighiero Boetti, Francesco Clemente, Anish Kapoor, William Kentridge, Mario Merz, Giuseppe Penone, Cristiano Pintaldi, Gerhard Richter, Andy Warhol e tanti altri.
Il catalogo è concepito come un repertorio alfabetico per artista, corredato da un indice analitico e uno alfabetico per agevolare la ricerca. Una sezione finale di regesti è dedicata a opere che per caratteristiche tipologiche specifiche (es. i libri d’artista), o per particolarità di provenienza ( es. gli arredi navali) meritavano una trattazione complessiva che tenesse conto di tali differenze.
Due saggi introduttivi a firma, rispettivamente, di Anna Mattirolo, direttore del MAXXI Arte e di Maria Vittoria Marini Clarelli, Soprintendente della Galleria nazionale d’arte moderna, forniscono al lettore i necessari strumenti critici per ricostruire lo scenario storico-artistico in rapporto alla politica di acquisizione dei due musei.

Download