Lo SPAZIO delle parole/ ALFREDO JAAR

Lo SPAZIO delle parole/ Alfredo Jaar

a cura di Pippo Ciorra, Gabi Scardi

21 settembre 2010 - 23 gennaio 2011

Auditorium del MAXXI
Ingresso agli incontri + mostre in corso: € 11.00

Continuano le conversazioni con gli artisti e gli architetti protagonisti della mostra SPAZIO, per raccontare se stessi, la propria poetica e i principi fondamentali del proprio lavoro.

giovedì 14 ottobre, ore 18.30
Dal corpo alla città

Secondo appuntamento:
ALFREDO JAAR

Alfredo Jaar, nato a Santiago del Cile nel 1956, vive e lavora a New York e nella mostra SPAZIO ha esposto l’installazione del 2004 Infinite Cell, la serigrafia Twenty years e Gramsci (m-n-o-p-q), 5 disegni a china su pergamena del 2009. Assertore di una correlazione tra etica ed estetica e della possibilità della cultura di interagire con il contesto sociale e politico più vasto, Jaar affronta temi rilevanti legati a urgenze umanitarie, oppressione politica, emarginazione sociale, e denuncia la retorica attraverso la quale i media manipolano e trasmettono le informazioni. Jaar prende a simbolo dell’impegno la figura di Antonio Gramsci, tra gli intellettuali e pensatori politici che hanno maggiormente influenzato la cultura del Novecento.

Vuoi prenotare l’ingresso all’incontro?
>clicca qui

Altri appuntamenti in programma:

Dal corpo alla città
sabato 23 ottobre, 16.30/ Santiago Cirugeda, Adrian Paci, Ivan Bargna
Mappe del reale

giovedì 4 novembre, 18.30/ Luca Vitone
sabato 13 novembre, 16.30/ Franco Farinelli, Lucy Orta, Teddy Cruz
La scena e l’immaginario

giovedì 2 dicembre, 18.30/ Bernard Khoury
sabato 11 dicembre, 16.30/ Cesare Pietroiusti, Remo Bodei, Cino Zucchi
Naturale artificiale

giovedì 13 gennaio, 18.30/ Hamish Fulton
sabato 22 gennaio, 16.30/ Claudia Losi, Matteo Meschiari, Sami Rintala
domenica 23 gennaio, 16.30/ François Roche presentato da Giovanni Corbellini