Open Call Roma – Archivio Aperto 2011

Open Call Roma - Archivio Aperto

Se sei un artista, hai meno di 40 anni e vuoi che il tuo portfolio venga valutato, selezionato e reso consultabile al MAXXI in occasione della mostra

Contemporaneo.doc/DOCVA
4 dicembre 2010 – 13 febbraio 2011

puoi inviare la documentazione del tuo lavoro al MAXXI a partire dal 3 novembre 2010.

Con questa iniziativa il MAXXI accorcia le distanze tra la sede ufficiale del DOCVA – Centro di Documentazione Arti Visive (Milano) e il resto d’Italia. L’archivio, infatti, durante tutto il periodo della mostra continuerà a lavorare utilizzando gli spazi del museo come se fosse un’estensione romana della propria sede.
L’iniziativa Open Call Roma – Archivio Aperto prevede la valutazione dei portfolio che perverranno al MAXXI entro il 1 febbraio 2011. I curatori di Careof, Viafarini e MAXXI selezioneranno inoltre circa 50 artisti che avranno l’opportunità di un incontro “visione portfolio” con Chiara Agnello, Milovan Farronato e Mario Gorni. I portfolio selezionati andranno ad aggiungersi a quelli già esposti ed entreranno a far parte del patrimonio dell’archivio DOCVA di Milano.

REGOLAMENTO
L’Open Call Roma è rivolto a tutti gli artisti nati dal 1 gennaio 1971 in particolar modo al Centro e Sud Italia.

Materiale da consegnare
Portfolio cartaceo (formato A4) contenente:
- Dati anagrafici: nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, telefono, indirizzo e-mail
- Note biografiche
- Curriculum vitae: elenco delle mostre e bibliografia specifica
- Didascalie e riproduzioni delle opere (stampe b/n o col.)
- Video (dvd)
- Saggi, recensioni di mostre e cataloghi (se presenti)

Scadenze
I portfolio potranno essere spediti a partire dal 3 novembre 2010 e dovranno pervenire al MAXXI entro e non oltre il 1 febbraio 2011 al seguente indirizzo:
Fondazione MAXXI/ Open Call Roma
Via Guido Reni, 4/a – 00196 Roma
Il materiale consegnato non sarà restituito.
Info e contatti: base@fondazionemaxxi.it


MAXXI BASE (Biblioteca, Archivi, Studi, Editoria) è il centro di ricerca del museo che documenta il panorama artistico e architettonico dagli anni Sessanta ad oggi. Conserva volumi, periodici, libri d’artista, video, fotografie e materiali eterogenei su supporti cartacei e digitali. Concepito come uno spazio per valorizzare la ricerca, è un luogo aperto, fruibile e accessibile a tutti.
CAREOF è un’istituzione non profit nata a Milano nel 1987 che promuove, diffonde e documenta la ricerca artistica contemporanea italiana e internazionale, creando un circuito d’informazione e una piattaforma di discussione per artisti, critici, curatori e per un pubblico non specializzato. Nel 2006 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha inserito Careof tra gli Archivi Storici di rilevanza nazionale per l’importanza dei materiali video e fotografici conservati dagli anni ’70 ad oggi.
VIAFARINI nasce nel 1991 a Milano come organizzazione per l’arte contemporanea, su modello dei non profit americani e dei Kunstvereine europei. Unisce attività espositiva e di formazione e servizi di documentazione sulle arti visive, con l’obiettivo di promuovere la ricerca artistica, grazie al network instaurato con istituzioni italiane e internazionali.
DOCVA Centro di Documentazione Arti Visive nel 1994 Careof e Viafarini hanno attivato una partnership per l’organizzazione e la gestione di servizi per la promozione delle ricerche artistiche contemporanee. Dalla collaborazione delle due associazioni è nato nel 2008 alla Fabbrica del Vapore di Milano il DOCVA Centro di Documentazione per le Arti Visive, dove sono riuniti i materiali della Biblioteca, dell’Archivio Artisti, dell’Archivio Video e della Banca Dati Opportunità.