MAXXI, il disegno è un videogame