Ataman, Kutlug

Ataman, Kutlug

Kutlug Ataman è nato a Istanbul nel 1961.

Dopo essersi diplomato, studia cinema a Parigi e poi a Los Angeles. Nel 1988 il suo primo corto, La Fuga (The Flight). Tornato in Turchia  si afferma, nel 1994, come uno dei più interessanti registi d’avanguardia con il film Karanlik Sular (Serpent’s Tale).

Nel 1997 espone alla Biennale di Istanbul. Inizia così a presentare il suo lavoro anche in ambito artistico, producendo video installazioni su più schermi.

All’attività artistica Ataman continua ad alternare la regia, realizzando altri due lungometraggi, Lola and Bilidikid (1999) e 2 Girls (2005), entrambi pluripremiati.

Stabilitosi a Londra, viene candidato al Turner Prize nel 2004, dove espone Twelve (2003). Sempre nel 2004 gli viene conferito negli Stati Uniti il Carnegie Prize per Küba, Nel 2009 vince, insieme  a Cristiana Perrella, l’Abraaj Capital Art Prize.