Burden, Chris

Chris Burden

Chris Burden è nato a Boston, nel 1946. Ha studiato presso il Pomona College di Claremont e l’Università della California ad Irvine. La sua opera è stata oggetto di numerose mostre, fra cui “14 Magnolia Doubles” alla South London Gallery (Londra, 2006); “Chris Burden” alla Baltic Center for Contemporary Art (Gateshead, 2002); “Tower of Power” al Museum Moderner Kunst Stiftung Ludwig (Vienna, 2002); “When Robots Rule: The Two Minute Airplane Factory” alla Tate Gallery (Londra, 1999); “Chris Burden: A Twenty Year Survey” all’ Orange County Museum of Art (Newport Beach, 1988). Nel 2008 Burden ha presentato Urban Light, una nuova iconica installazione permanente all’esterno del Los Angeles County Museum of Art (LACMA) composta
da duecentodue storici lampioni restaurati, oltre ad una installazione presso il Rockefeller Center di New York – What My Dad Gave Me – un grattacielo alto quasi venti metri fatto interamente di elementi metallici giocattolo tipo meccano. Le sue opere sono incluse in importanti collezioni museali, tra cui il LACMA ed il Museum of Contemporary Art di Los Angeles; il Whitney Museum of Contemporary Art e il Museum of Modern Art, New York; la Tate Gallery di Londra; il Middelheim Museum, Antwerp, Belgium; l’Inhotim Centro de Arte Contemporanea, Brazil; il 21st Century Museum of Contemporary Art, Kanazawa, Japan; il Museum of Contemporary Art, Chicago. Burden vive e lavora a Topanga, California.