Fazel, Ramak

Ramak Fazel (nato ad Abadan in Iran nel 1965), dopo la laurea in ingegneria alla Purdue University (Indiana, USA), studia fotografia e graphic design a New York. Trasferitosi poi a Milano ha collaborato con riviste di design e di architettura e, parallelamente al suo lavoro professionale, da qualche anno porta avanti una ricerca artistica con progetti – in Iran, Italia e Stati Uniti – legati alla propria realtà, alle proprie origini, ai propri interessi sedimentati.
Il talento visionario di questo particolarissimo autore – che indaga il problema dell’identità culturale e di come questa interagisce con la nozione di luogo e di origine – si esprime soprattutto attraverso il ritratto.
Nel mettere in scena la condizione umana, Fazel preferisce contestualizzare il soggetto nel suo habitat naturale, cercando così di far emergere le implicazioni sociologiche e psicologiche che si costituiscono nella relazione con i luoghi.
Si tratta per Fazel di mettere a fuoco i fattori che entrano in gioco nella costruzione dell’identità: un’impresa via via più complicata, perché sempre più complessi sono i contesti sociali in cui questa si trova ad agire. Ma si tratta anche di saper condensare nella fotografia quella “qualità dell’essere” che emerge dalla consapevolezza delle persone di essere fotografate.