Ito, Toyo

Ito Toyo

Nato a Seoul in Corea, si laurea in architettura all’Università di Tokyo nel 1965.
Dopo alcuni anni di apprendistato nello studio di Kikutake, apre il suo studio, dal 1979 denominato Toyo Ito&Associates, Architects.
Fin dai primi progetti è visibile nella sua architettura la ricerca della leggerezza, cui si associa un confronto creativo con le tecnologie e i materiali contemporanei. Nella Mediateca di Sendai (2001) le ragioni di questa ricerca sono espresse compiutamente, coniugando forme sofisticate di high-tech sia nella struttura a traliccio, sia nel disegno del guscio.
Partecipa a grandi concorsi internazionali, fra cui quello per la sede del MAXXI, ed espone nei maggiori musei del mondo. Del 2001 l’esposizione monografica “Toyo Ito architetto”, da lui stesso allestita nella vicentina Basilica Palladiana; del 2005 la mostra “Toyo Ito 1 to 200” al MAXXI in occasione della quale sono stati acquisiti tre progetti per la collezione romana.
L’ultimo decennio lo ha visto molto presente in Europa, con realizzazioni in Olanda e a Barcellona, dove ha aperto uno studio.
Leone d’Oro alla carriera in occasione della VIII Mostra di Architettura della Biennale di Venezia (2002) e medaglia d’oro del Royal Institute of British Architects nel 2005.
Nel 2013 vince il Pritzker Architecture Prize.

Toyo Ito, Parco per il relax a Torrevieja, Alicante 2005 (part.)