MAXXIduepercento

MAXXIduepercento è un concorso bandito dal Provveditorato interregionale per le opere pubbliche per il Lazio, l’Abruzzo e la Sardegna, d’intesa con la PARC Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee, e rivolto agli artisti per la realizzazione di due opere d’arte destinate al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.
Il compenso complessivo del concorso ammonterà a 1.130.000 Euro.
Il concorso fa riferimento alla legge 717 del 1949, nota come “la legge del 2%” secondo la quale le Amministrazioni dello Stato e tutti gli Enti pubblici che provvedono alla costruzione o ricostruzione (se distrutti per cause di guerra) di edifici pubblici, devono destinare all’abbellimento di essi mediante opere d’arte una quota non inferiore al 2% della spesa totale prevista nel progetto.
Il MAXXI, la grande opera pubblica dell’architetto Zaha Hadid che ospiterà i due musei di arte e di architettura, prevede la realizzazione di due opere d’arte visiva, una delle quali sarà collocata nell’atrio dell’ingresso principale dell’edificio, l’altra negli spazi esterni