Nervi, Pier Luigi

Pier Luigi Nervi

Laureato in ingegneria civile a Bologna nel 1913, Pier Luigi Nervi (Sondrio 1891 – Roma 1979) si dedica, nell’arco di tutta la sua carriera professionale, alla progettazione e al calcolo di strutture architettoniche. Seguendo la sua fascinazione per il cemento armato lavora a lungo presso la Società per le costruzioni cementizie a Bologna e a Firenze per poi fondare nel 1920 a Roma una propria impresa edile, la Società ing. Nervi e Nebbiosi, con il duplice ruolo di progettista e imprenditore.
A questa esperienza segue nel 1932, la creazione dell’impresa “di progetti e costruzioni” Ing. Nervi e Bartoli. Sue prime opere di rilievo sono il Cinema Augusteo a Napoli (1926-32) e le tribune dello stadio comunale di Firenze (1930-32).
Le aviorimesse progettate per un concorso indetto dall’Aviazione italiana nel 1935 (per cui si accredita il Premio) affermano il completo possesso teorico, tecnico e spaziale delle grandi coperture a struttura geodetica e ad elementi prefabbricati, per cui divenne noto.
Dopo anni di studio formula una particolare variante del calcestruzzo armato che gli permette di realizzare, nel periodo 1948-49, la grandissima copertura a campata unica in ferro-cemento del salone centrale del Complesso di Torino Esposizioni. Nel 1946 è nominato professore di Tecnica delle costruzioni e Tecnologia dei materiali presso la Facoltà di Architettura di Roma, dove insegna fino al 1961.
Dalla metà degli anni Cinquanta realizza opere importanti tra cui il grattacielo Pirelli a Milano, la sede dell’UNESCO a Parigi, il complesso per le Olimpiadi di Roma (il Palazzetto dello Sport, il viadotto di Corso Francia e lo Stadio Flaminio), il Palazzo del Lavoro a Torino, la stazione degli autobus del ponte George Washington a New York, il ponte Risorgimento a Verona, il grattacielo Victoria Square a Montréal, la cattedrale St. Mary a San Francisco, l’aula delle udienze pontificie nella Città del Vaticano.
Ai riconoscimenti professionali si aggiungono le numerose lauree ad honorem conferitegli dalle università in tutto il mondo: Buenos Aires (1950), Edimburgo e Monaco (1960), Varsavia (1961), Harvard e Dartmouth (1962), Praga (1967), Londra (1969) e Budapest (1971).

Bibliografia essenziale
P. L. Nervi, Arte o scienza del costruire – Edizione della Bussola – Roma 1945
G. Perugini, Pier Luigi Nervi, in Rassegna critica di architettura, 30, aprile-giugno 1954, pp3-49
P. L. Nervi, Coslruire correttamente - Edizioni Hoepli – Milano 1954
G. C. Argan, Pier Luigi Nervi, Milano 1955
P. L. Nervi, Structures – F. W. Dodge Corporation – New York 1956
J. Joedicke, E. N. Rogers, Pier Luigi Nervi, Milano 1957
A. L. Huxtable, Pier Luigi Nervi, Milano 1960
A. Pica, Pier Luigi Nervi, Roma 1969
P. Desideri, P.L. Nervi Jr., G. Positano, (a cura di) Pier Luigi Nervi, Bologna 1979
Pier Luigi Nervi, in “Process: Architecture”, 23 aprile 1981, pp. 2-163
F. Mariano, G. Milelli, (a cura di) Pier Luigi Nervi una scienza per l’architettura, Roma 1982
P.L. Nervi Jr., Pier Luigi Nervi, Tokyo 1982
P. Desideri, Pier Luigi Nervi, Bologna 1983

Link
mostra_
Pier Luigi Nervi. Architettura come sfida. Roma. Ingegno e costruzione
appuntamenti_Focus Nervi
appuntamenti_Itinerari guidati alle opere di Pier Luigi Nervi a Roma