Architecture Visions / Erratic language in architectural narratives

Architecture Visions

Negli ultimi anni l’architettura è tornata a confrontarsi con il mezzo audiovisivo dando vita, con nuove aspettative e nuove opportunità di espressione, a un’ampia e variegata serie di opere. Numerosi sono i lavori di artisti e videomaker che hanno cercato di interpretare le nuove condizioni per il progetto e per la città contemporanea. E altrettanto numerosi sono i documenti prodotti da architetti che usano il video come mezzo espressivo per raccontare le architetture del nostro tempo.

ARCHITECTURE VISIONS / Erratic language in architectural narratives offre al pubblico la possibilità di conoscere i progetti, le opere e le idee di architettura più interessanti del panorama internazionale. Il programma, curato da Marco Brizzi e Paola Ricco, è realizzato con video raccolti e selezionati da Image ARCHIVE per mettere in evidenza alcuni argomenti che coinvolgono l’architettura contemporanea nella ricerca di linguaggi e di forme di comunicazione attraverso lo strumento video.

Tre sono i temi che emergeranno nel corso di sei serate, ciascuna accompagnata dall’incontro con un ospite particolare. In Playing on the scene si mostrano forme di interazione, talvolta ludica e spettacolare, con l’architettura e con lo spazio urbano; con The architect’s micronarratives si evidenziano le forme brevi che spesso accompagnano la comunicazione di un pensiero o di un progetto di architettura; con Buildings in the spotlight si osservano le manifestazioni di un’architettura che diventa protagonista del racconto video.

19 luglio 2011, ore 20.30
PLAYING ON THE SCENE 1/2

Spazio YAP – ingresso libero

Le proiezioni:
Monika Koeck, LEFT BEHIND, architettura di Anthony George Lyster, UK 2009, 2’20”
Factordrie Amsterdam, UBU. A movement for three dancers, two cameras and a building, architettura di Wiel Arets Architects, NL 2005, 9’15”
Edgar Pera, Stadium (phantas-mix), architettura di Eduardo Souto de Moura, PT 2005, 7’12”
squint/opera, Gardens by the Bay II, architettura di Grant Associates e Wilkinson Eyre Architects, UK 2008, 2’41”
Simone Muscolino, Francesco Monaco, YELLOW FEVER [Lasesarre Football Stadium], architettura di NO.MAD Arquitwctos, ES 2005, 5’10”
Filippo Macelloni, Torino, Porta Palazzo, architettura di Massimiliano Fuksas, IT 2004, 6’06”
Luis Urculo, Piscina Vizcaya, architettura di ACXT – Javier Pérez Uríbarri, ES 2010, 2’45”

prossimi appuntamenti
PLAYING ON THE SCENE
2/2 26 luglio 2011, ore 20.30

THE ARCHITECT’S MICRONARRATIVES
1/2
13 settembre 2011, ore 20.30
2/2 20 settembre 2011, ore 20.30

BUILDINGS IN THE SPOTLIGHT
1/2
27 settembre 2011, ore 20.30
2/2 4 ottobre 2011, ore 20.30

L’evento è parte della programmazione estiva del museo ospitata negli spazi YAP MAXXI

+39 069 896 06 87
Accedi a informazioni e contenuti speciali con uno squillo gratuito dal tuo cellulare. Scopri come!