Ti racconto una mostra: Fabio Sargentini e Fuoco Immagine Acqua Terra

Le Storie dellArte

Tornano al MAXXI Le Storie dell’Arte, rassegna di incontri sulla storia dell’arte contemporanea a partire dal 1960, organizzata per argomenti cronologici e tematici sugli ultimi cinquant’anni di ricerca.

Galleristi, curatori, critici d’arte e docenti universitari approfondiscono in 8 incontri gli aspetti teorici per offrire al pubblico del Museo ulteriori strumenti di lettura e comprensione dell’arte, della critica e del suo sistema, dalle neoavanguardie al concettualismo, dal post modernismo all’arte del nuovo millennio.
Non solo lezioni di arte contemporanea ma racconti di quei protagonisti che con mostre straordinarie hanno segnato la storia dell’arte italiana contemporanea.

Secondo appuntamento:
Ti racconto una mostra: Fabio Sargentini e Fuoco Immagine Acqua Terra
sabato 19 novembre, ore 11.30 – 13.00
Auditorium MAXXI
ingresso €4 – gratuito* per i titolari della membership card my MAXXI
(*secondo disponibilità dei posti, con ritiro biglietto entro le ore 11.15 del giorno dell’evento
)

Come, quando, dove è nata l’Arte Povera? La vulgata dice a Torino, ma Fabio Sargentini afferma ancora una volta che la mostra Fuoco Immagine Acqua Terra tenutasi alla galleria romana L’Attico nel giugno 1967 anticipa la prima mostra dell’Arte Povera a La Bertesca di Genova nell’ottobre 1967.
Non c’è dubbio che il termine Arte Povera sia stato coniato dal critico Germano Celant, ma è la Roma “mediterranea”, rappresentata da Pascali e Kounellis, punte di diamante de L’Attico, a offrirgliene lo spunto su un piatto d’argento.

Fabio Sargentini gallerista, attore, regista e scrittore italiano, è conosciuto soprattutto come gallerista d’avanguardia, deus ex machina della galleria L’Attico di Roma che nel 2007 ha compiuto cinquant’anni di attività. Ha avuto un ruolo fondamentale nel panorama artistico italiano e internazionale sia per la promozione di artisti come Pino Pascali, Jannis Kounellis, Gino De Dominicis, Luigi Ontani e molti altri, sia per aver interpretato con la sua galleria il superamento dei confini artistici occupandosi non solo di arti visive ma anche di teatro, musica e danza.

Prossimi appuntamenti:
ore 11.30 – 13.00

17 dicembre 2011 | Francesco Poli
21 gennaio 2012 | Achille Bonito Oliva
18 febbraio 2012 | Angela Vattese
17 marzo 2012 | Germano Celant
21 aprile 2012 | Laura Cherubini
19 maggio 2012 | Laura Cherubini