YAP MAXXI 2012: vince lo studio Urban Movement Design

MAXXI e MoMA/MoMA PS1 annunciano i vincitori di YAP – Young Architects Program edizione 2012

Un nastro lungo e sinuoso fatto di legno e prato attraverserà la piazza del MAXXI a partire da giugno 2012 e per tutto il periodo estivo. È UNIRE/UNITE il progetto dello studio newyorkese/romano Urban Movement Design, vincitore di YAP MAXXI 2012, il programma di promozione e sostegno della giovane architettura realizzato in collaborazione con il MoMA/MoMA PS1 di New York e Constructo di Santiago del Cile.

Due giurie con rappresentanti del MoMA e del MAXXI hanno selezionato, in una rosa di cinque finalisti per ciascun museo, sia il progetto vincitore per il MAXXI sia quello della tredicesima edizione di YAP a New York: WENDY di HWKN (HollwichKushner – Matthias Hollwich and Marc Kushner, New York).
Entrambe le installazioni, nella piazza del MAXXI e in quella del MoMA PS1, saranno realizzate e inaugurate a giugno 2012, insieme a una mostra dedicata a tutti i progetti finalisti.

Il progetto UNIRE/UNITE ha convinto i giurati per l’approccio giocoso e la  capacità di sperimentare l’architettura del MAXXI e della sua piazza attraverso il corpo, stimolando l’interazione con lo spazio. I confini della percezione sensoriale sono superati attraverso le sinuose curve della scultorea seduta e delle pergole vegetali appoggiate su un piano lievemente inclinato per unire le diverse parti della piazza.

Urban Movement Design – New York, Stati Uniti/Roma, Italia
Robyne Kassen, Sarah Gluck, Simone Zbudil Bonatti
Urban Movement Design sviluppa progetti per il benessere e l’attività fisica che s’inseriscono nelle città e nei loro edifici, creando elementi e spazi per tutti. La filosofia operativa dello studio è incentrata sulla Sostenibilità Umana, considerando Accessibilità e Mobilità prioritarie in ogni progetto


YAP MAXXI 2012 – GLI ALTRI FINALISTI
6mu6 Valentina Toscano, Stefano Verrocchio (Torino, Italia); VeryVery Architecture Office Salvator-John A. Liotta, Matteo Belfiore con Taichi Kuma, Yuta Ito, Rafael Balboa, Valentina Cannava, Ilze Paklone, Cristina Hurtado, Maxime Angileri, Sergio Mezzapelle, Fabienne Louyot, Gaia Patti (Napoli, Italia/Tokio, Giappone); Rural Boxx + Ctrl+Z + D1618 + lamatraKa Alessandro Zorzetto, Francesca Modolo, Luciano Aldrighi, GianLuca Stasi, Gergely Kukucska, Jaime Fernández Contreras (Sacile, Italia); YellowOffice Francesca Benedetto, Dong Sub Bertin con Silvia Ciacci, Giorgio Bologna, Filippo Abrami, Caterina Nardini, Katia Zecchin (Milano, Italia).