Attese. Appunti sulla soglia di un discorso

Presentazione del volume di Firouz Galdo
mercoledì 28 marzo, ore 18.00
Sala incontri MAXXI B.A.S.E. – ingresso libero

Firouz Galdo, scenografo e architetto romano, concentra la su ultima riflessione sul concetto di soglia attraverso gli appunti del libro Attese e attraverso i disegni e gli oggetti che, in maniera visiva e tridimensionale, accompagnano e supportano i suoi pensieri e le sue suggestioni.

Già dal titolo del libro, un chiaro tributo alle Attese di Lucio Fontana a quei tagli che come soglie si domandano cosa sia l’arte oltre la tela, l’indagine di Galdo si palesa come un viaggio nella complessità dell’ “imago del passaggio”, esplorando quello spazio dove si prepara la transizione verso la conoscenza.
Lo spazio-soglia, fisico e misurabile, si carica qui anche di valenze filosofiche, poetiche e psichiche che si fondono in un’unica esperienza percettiva, quella delle soglie interiori. Galdo cita e richiama nelle sue riflessioni il lavoro di filosofi e artisti, poeti e psicoanalisti, architetti e musicisti, da Walter Benjamin a Bill Viola, da Rilke a Winnicott, da Joyce a Satie a Carlo Scarpa.

Ne parlano con l’autore:
Gregorio Botta
artista e vicedirettore di Repubblica
Paolo Conti giornalista per Il Corriere della Sera
Lea Mattarella giornalista e critico d’arte di Repubblica
Luca Sossella Editore dell’omonima casa editrice
Sarantis Thanopulos psichiatra e psicoanalista, Membro Ordinario SPI – Società Psicoanalitica Italiana