Giovanni Michelucci. Elementi di città


5 aprile – 20 maggio 2012
Sala studio del Centro Archivi
a cura di Andrea Aleardi, Claudia Conforti e Corrado Marcetti

È stato uno dei maggiori architetti italiani del XX secolo, celebre per aver progettato la stazione di Santa Maria Novella a Firenze, la chiesa dell’Autostrada del Sole, la Città Universitaria di Roma insieme a Marcello Piacentini e le sale della Galleria degli Uffizi con Carlo Scarpa: è Giovanni Michelucci (Pistoia 1891 – Fiesole 1990) che, nella sua “vita lunga un secolo”, ha attraversato la complessità del Novecento divenendo uno dei protagonisti della storia e del dibattito dell’architettura italiana. A lui il MAXXI Architettura dedica la mostra Giovanni Michelucci. Elementi di città.

Realizzata in collaborazione con la Fondazione Giovanni Michelucci di Fiesole e il Centro di documentazione Michelucci di Pistoia, la mostra espone 25 disegni realizzati dall’architetto tra il 1945 e il 1973, 3 video con interviste e materiali esclusivi, 19 fotografie tra cui gli scatti realizzati da Ugo Mulas per la Chiesa dell’Autostrada e il grattacielo di Piazza Matteotti a Livorno e un touch screen con oltre 100 immagini dei suoi progetti.

La mostra Giovanni Michelucci. Elementi di città racconta la grande stagione progettuale dell’architetto, dal dopoguerra fino alla straordinaria vitalità degli ultimi progetti, un lungo percorso creativo trapuntato da innumerevoli disegni, gli Elementi di città, che si configurano come profezie, esortazioni, insegnamenti e miraggi di una nuova visione della realtà urbana e di una architettura consapevole del suo ruolo sociale.

Giovanni Michelucci, disegno della Chiesa di S. Giovanni Battista (Chiesa dell’Autostrada), 1963