Cecchetti, Alex


Alex Cecchetti vive e lavora a Parigi. Con l’invenzione di protocolli e metodi di lavoro l’artista costruisce la possibilità dell’emergere di nuove narrazioni.

Il suo lavoro, che si esprime con performance, danza, video, scultura, disegno, testi e pubblicazioni, è pensato come momento in cui forma e processo sono mostrati nella loro reciproca ed inattesa relazione. Il gioco, il sogno e la possibilità dell’impensabile sono le modalità con cui l’artista investiga ossessivamente l’immagine, come nella performance I Giocatori, in cui Cecchetti crea un dialogo sculturale con altri artisti, nella forma di un gioco senza regole, o nell’invenzione di spazi di creatività interconnessa come la rivista THE UNREADy  e il Salon Du Mercredi che riunisce periodicamente a Parigi e altrove una moltitudine di artisti chiamati a rispondere a una delle tante domande inattuali che Cecchetti propone.
Interessato alla rottura delle cristallizzazioni di senso nei suoi lavori i ponti non collegano due estremi (Attraversamento del Ponte di Millau con C. Frosi), il sole perde la sua forma rassicurante e convenzionale di cerchio (Sun One Day Old) e la danza diventa un operazione di invisibilità (H). La fragilità dell’esposizione stessa è messa in evidenza in Comrades of Fear and Wonder, dove l’intera mostra rischia ogni giorno di non poter essere rappresentata.

Alex Cecchetti ha esposto in numerosi centri d’arte, gallerie e manifestazioni: CAC Vilnius, Lituania (2012), Centre Pompidou, e Jeu de Paume, Parigi (2011), Le Magasin, Grenoble (2010), Museion- Museum of Modern and Contemporary Art di Bolzano (2009); Artists Space, New York (2009); Tulips & Roses, Vilnius, Lithuania (2009);  FormContent, London (2008); Zero Gallery in Milan (2008); Isabella Bortolozzi Galerie, Berlin (2007); Palais de Tokyo, Paris (2007); 35th International Film Festival Rotterdam, Rotterdam, (2006); Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino (2002).  A Society That Breathes Once a Year, è il titolo del primo romanzo dell’autore pubblicato da Bookworks, Londra.

Alex Cecchetti, Ride Ride Ride - Cavalcare cavalcare cavalcare, 2008. Galleria Zero, Milano. Photo credit Jacopo Menziani

Alex Cecchetti, Seven Brothers, 2012. Choreography for sleeping dancers. Photo credit Robertas Narkus

Alex Cecchetti. Photo credit Jas & Dave