L’architettura può essere poesia? Carlo Scarpa e Guido Guidi