Roma. Guida all’architettura moderna


mercoledì 10 ottobre, ore 19.00
MAXXI B.A.S.E., Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero
presentazione del volume

Roma. Guida all’architettura moderna costituisce un percorso attraverso l’architettura di Roma: 273 schede, ordinate cronologicamente, per interpretare la complessità e l’eterogeneità dei fenomeni urbani.

Il volume, riveduto e ampliato per questa nuova edizione, si arricchisce della presenza di oltre 50 nuove schede che riguardano edifici realizzati nel corso degli ultimi dodici anni. Tra questi, l’Auditorium «Parco della Musica», la sede del MAXXI, la chiesa di Dio Padre Misericordioso, il Museo dell’Ara Pacis, la Sala d’esposizione nel Giardino Romano dei Musei Capitolini, la nuova Stazione Tiburtina, la Biblioteca dell’Università Lateranense, l’ampliamento del MACRO e la nuova Bibliotheca Hertziana. Si tratta di progetti spesso firmati da architetti stranieri di fama internazionale che da alcuni anni sono coinvolti nella realizzazione di opere pubbliche di grande importanza per la città.

Introduce
Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura
Intervengono
Alessandro Anselmi studio SAA&A
Luca Galofaro studio IaN+
Annalisa Metta studio osa architettura e paesaggio

Piero Ostilio Rossi è professore ordinario di Composizione architettonica e urbana alla Sapienza Università di Roma, dove attualmente dirige il Dipartimento di Architettura e Progetto. La sua attività progettuale è prevalentemente orientata su cinque temi: l’edilizia residenziale; gli edifici per l’istruzione e la ricerca; i parchi urbani; la scala intermedia tra piano urbanistico e progetto architettonico; il recupero e la sistemazione di aree urbane degradate, con particolare riferimento alle aree archeologiche. Tra le sue pubblicazioni: La costruzione del progetto architettonico (Laterza 1996); Roma. Dieci anni di una capitale (con altri autori, Donzelli 2003); Roma. Architettura e città negli anni della seconda guerra mondiale (Gangemi 2004); Roma. La nuova architettura (con G. Ciucci e F. Ghio, Electa 2006).