Koons, Jeff

Nato a York in Pennsylvania nel 1955, Jeff Koons è uno degli artisti viventi più quotati al mondo, considerato un’icona neo-pop e conosciuto come un illustratore ironico del consumismo americano. Ha studiato all’Art Institute di Chicago e ha conseguito un Bachelor of Fine Arts al Maryland Institute College of Art di Baltimora nel 1976.
Il suo lavoro si ispira a immagini e oggetti della cultura popolare, riflettendo sulla questione del gusto e del piacere visivo. La sua riflessione parte dalla diffusione dello stile kitsch e si esprimersi attraverso un’ampia gamma di tecniche che comprendono installazioni, sculture e dipinti.
I lavori di Koons sono stati celebrati dai maggiori musei del mondo fin dal 1980 quando espone al New Museum of Contemporary Art di New York. Sue mostre personali si sono tenute al Museum of Contemporary Art di Chicago (1988), al Walker Art Center di Minneapolis (1993), al Deutsche Guggenheim di Berlino (2000), alla Kunsthaus di Bregenz (2001), al Museo Archeologico di Napoli (2003), all’Astrup Fearnley Museum of Modern Art di Oslo (2004) e all’Helsinki Art Museum (2005). Nel 2008, la serie Celebration è stata presentata alla Neue Nationalgalerie di Berlino e sulla terrazza del Metropolitan Museum of Art di New York. Nello stesso anno la sua grande retrospettiva al Museum of Contemporary Art di Chicago ha superato il record di presenze del museo con oltre 86.000 visitatori.
Attualmente il suo lavoro è esposto alla fondazione Beyeler di Basilea.