sabato 29 aprile 2017, 18:00 - 20:00
Al cospetto degli animali.

Animali percepiti, animali sognati | Con Benedetta Silj

Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti

Cinque incontri per ripensare la relazione tra umani e animali

Chi sono gli animali? Fino a che punto riusciamo a percepirli come soggetti nel cosmo? A quali cambiamenti psicologici e politici possiamo aspirare, nel terzo millennio, rispetto al sogno di interagire con i non umani in un orizzonte di rispetto e di pace? Attorno a queste domande si alternano voci diverse della riflessione filosofica, spirituale, etologica e psicologica, tutte accomunate da una passione di ricerca originale, confidente nell’integrazione delle prospettive e libera da vincoli dogmatici e dottrinali.

Nell’appuntamento conclusivo Benedetta Silj, analista, formatrice e scrittrice, articola un raccordo tra il piano sensoriale e il piano simbolico attraverso la narrazione di alcuni incontri – nel mito, nella letteratura e nella vita quotidiana – tra uomini e animali.
Medesima è la volta del cielo per gli animali umani e non umani, prima di ogni discorso. Eppure niente è più difficile, per il bipede parlante, che avere a cuore la vulnerabilità di questo comune orizzonte. E’ forse il recupero della nuda percezione della creatura, di ogni singola creatura, che potrà ricondurre la nostra capacità simbolica alla cura della vita. Una tale apprensione – discreta, sensibile, benedicente – attraversa la complessità della storia e rilancia da un’epoca all’altra le sue laudi, le sue immagini e il suo sogno di coesistenza non predatoria.

Per maggiori informazioni: www.scuolaphilo.it

“Al cospetto degli animali” è un progetto di Philo pratiche filosofiche in collaborazione con Fondazione MAXXI, a cura di Benedetta Silj