sabato 20 aprile 2013

Arte&Nuovi Media con Paolo Rosa


Tornano Le Storie dell’Arte, rassegna di incontri sulla storia dell’arte contemporanea per approfondire l’arte italiana negli ultimi 50 anni insieme ai suoi protagonisti e le idee che hanno rivoluzionato il modo di fare e di guardare l’arte.

Da gennaio a maggio, ogni terzo sabato del mese, galleristi, curatori, critici d’arte incontrano il pubblico del MAXXI per raccontare le neoavanguardie, il concettualismo e l’arte povera, il post modernismo e l’arte del nuovo millennio.
Non solo lezioni di arte contemporanea ma i racconti di quei protagonisti che con mostre straordinarie hanno segnato la storia dell’arte italiana contemporanea.

sabato 20 aprile, ore 11.30 – 13.00
Arte&Nuovi Media con Paolo Rosa
Auditorium MAXXI
ingresso €4 – gratuito* per i titolari della membership card my MAXXI
(*secondo disponibilità dei posti, con ritiro biglietto entro le ore 11.15 del giorno dell’evento )
È possibile acquistare il biglietto online o il giorno stesso dell’evento presso la biglietteria del museo

Tra gli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso l’arte incrocia il principale artefice di quello che è stato definito “il delitto perfetto della realtà”. La televisione. Inizia così una vicenda lunga ormai quarant’anni di ricerca e di inseguimenti sfrenati alla inarrestabile evoluzione delle tecnologie. Nell’epoca dominata dalla televisione e dai nuovi media, l’arte, una certa parte dell’arte, si assume la responsabilità di un investigatore: indaga, sperimenta, trasforma gli indizi in puri anticorpi di un sistema perverso quanto seducente, e rigenera poesia a partire da quelle stesse tecniche, dallo stesso dispositivo.

Paolo Rosa svolge dal 1982 la sua attività all’interno dello Studio Azzurro dando vita a una ricerca artistica che esplora le capacità poetiche e espressive delle nuove culture, particolarmente indirizzata nel settore delle videoambientazioni. Da anni s’interessa alle problematiche dell’interattività e del multimediale realizzando “ambienti sensibili”, spettacoli e film, per i quali ha conseguito numerosi riconoscimenti. Ha scritto vari saggi, ultimi dei quali Musei di Narrazione (2011) e L’Arte fuori di sè (2011). Si occupa di formazione e didattica. Tra i più recenti lavori: Il film Il Mnemonista; Fare gli Italiani, una mostra sui 150 anni della Storia d’Italia, Torino 2011; La serie d’installazioni Portatori di storie; Il Museo Laboratorio della Mente, Roma 2008; Sensitive City, Expo di Shanghai 2010.

Ultimo appuntamento
ore 11.30 – 13.00
18 maggio | Arte&Critica con Michele Dantini