sabato 22 ottobre 2016, 18:00 - 20:00
Danzare la performance. Dal gesto quotidiano all'atto d'arte.

Camminare/correre

Sala Guido Reni – ingresso € 5,00 – 3 incontri € 10,00 – gratuito per i titolari myMAXXI
L’acquisto dei biglietti dà diritto a un ingresso ridotto al Museo entro una settimana dall’emissione

Un progetto ideato e curato da Anna Lea Antolini, con le studiose Ada D’Adamo, Rossella Battisti, Gaia Clotilde Chernetich e i danzatori del Balletto di Roma Fabio Novembrini, Roberta Racis e Francesco Saverio Cavaliere.

Tra performance e danza, un progetto basato sulla partecipazione attiva di studiosi, danzatori e pubblico

Attraverso una lezione pratico-teorica, aperta a tutti e fondata su azioni semplici che dalla quotidianità arrivano al movimento danzato, l’incontro stimola la partecipazione in maniera non convenzionale. Avvicinando il pubblico al linguaggio performativo attraverso la sua storia e l’esperienza delle azioni ordinarie, si rivalutano la quotidianità e i suoi gesti in un contesto artistico, per riscoprire che l’arte performativa appartiene alla storia dell’umanità.

Ogni lezione è animata da un esperto di danza, da un danzatore e dal pubblico stesso ed è composta da un momento pratico – teorico e uno di “trasmissione fisica”, per ripensare le azioni che conosciamo bene, ma sulle quali non ci soffermiamo mai, e scoprire in maniera informale i passaggi cardine della storia della danza e della performance.

Camminare/correre
con Rossella Battisti e Roberta Racis

Camminare, correre: mettersi in movimento, sulla scena come nella vita quotidiana. Nel secondo appuntamento, abbandonando la zona comfort dell’equilibrio raggiunto quando si stava fermi, si sceglie di rompere l’icosaedro di Laban verso direzioni infinite. Così, percependo la propria posizione mutevole nello spazio e fra gli altri, e una volta acquisita la necessaria consapevolezza, si scopre come diventare performativi persino attraversando la strada. 

Coprodotto con Cro.me – Cronaca Memoria dello Spettacolo per R.I.SI.CO. Rete interattiva per Sistemi Coreografici in collaborazione con il MAXXI, con la partecipazione del Balletto di Roma e con il contributo del Mibact – Direzione Spettacolo dal Vivo