martedì 20 settembre 2016 - Domenica 25 settembre 2016

do ut do

Corner D – ingresso libero

Giunto alla sua terza edizione do ut do è un contenitore di iniziative promosso dall’Associazione Amici della Fondazione Hospice Seràgnoli che ha lo scopo di raccogliere fondi per il sostegno delle attività di assistenza e cura ai pazienti affetti da malattie inguaribili.

Per l’edizione 2016 Alessandro Mendini ha disegnato la casa do ut do, le cui stanze sono state progettate da importanti architetti e designer

Ogni due anni do ut do propone eventi dedicati alle arti e alle eccellenze della nostra cultura coinvolgendo istituzioni, imprese e collezionisti: dopo una prima edizione incentrata sull’arte contemporanea e quella del 2014 dedicata al design, la terza edizione – con padrino Dario Fo, Premio Nobel per la Letteratura 1997 – si basa sulla realizzazione della casa do ut do di Alessandro Mendini, le cui stanze sono progettate, tra gli altri, da Michele De Lucchi, Daniel Libeskind e Renzo Piano, e dedicate ai valori e agli elementi che formano il senso più profondo di una casa, così come di una comunità, di una città, di un paese.

La casa è creata in digitale utilizzando un sistema di navigazione in virtual 3D in video e in navigazione immersiva con appositi visori per la realtà virtuale. Nelle stanze, disegnate dagli architetti e dai designer, trovano spazio le opere d’arte contemporanea e i pezzi unici di design donati alla Fondazione Hospice Seràgnoli: tutte le opere saranno assegnate con estrazione a sorte a coloro che daranno un contributo per sostenere le attività della Fondazione Hospice Onlus.

Per maggiori informazioni www.doutdo.it