mercoledì 21 settembre 2016, 18:30 - 20:00
Stregati al MAXXI

Edoardo Albinati

L’evento fa parte di YAP FEST 2016
Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti
In collaborazione con la Fondazione Maria e Goffredo Bellonci

Tre incontri con letture e riflessioni sul mestiere di scrivere.

È uno dei più prestigiosi e ambiti riconoscimenti letterari italiani e accende, da quasi settant’anni, passioni e polemiche culturali: il Premio Strega per alcuni scrittori ha rappresentato la consacrazione di una lunga carriera, per altri si è trasformato in un potente trampolino di lancio. Tre autori premiati – Edoardo Albinati, Antonio Pennacchi e Alessandro Piperno – si raccontano tra letture e riflessioni sul mestiere di scrivere, alla luce di quel formidabile spartiacque che è stato per loro la vittoria del premio.

Nel primo incontro di Stregati al MAXXI la piazza del museo ospita Edoardo Albinati che, con il suo ultimo libro La scuola cattolica (edito da Rizzoli), è stato proclamato il vincitore del settantesimo Premio Strega.

Edoardo Albinati è nato a Roma nel 1956. Da oltre vent’anni lavora come insegnante nel penitenziario di Rebibbia, esperienza narrata nel diario Maggio selvaggio (Mondadori 2001). Suoi reportage dall’Afghanistan e dal Ciad sono usciti sul “Corriere della Sera”, “La Repubblica”, “The Washington Post”. Ha scritto film per il cinema di Matteo Garrone e Marco Bellocchio. Tra gli ultimi libri pubblicati, ricordiamo Tuttalpiù muoio con Filippo Timi (Fandango 2006) e Vita e morte di un ingegnere (Mondadori, 2011). È il vincitore della LXX edizione del Premio Strega con La scuola cattolica (Rizzoli, 2016).

Altri eventi del ciclo Stregati al MAXXI 2016