martedì 22 marzo 2016 - lunedì 25 luglio 2016

Futur-E: per “inventare” il futuro della centrale Enel di Rossano

Dare un nuovo futuro alla centrale Enel di Rossano in provincia di Cosenza (Calabria) è l’obiettivo del progetto Futur-E che lancia una procedura pubblica di acquisizione e riqualificazione del sito su cui sorge l’impianto termoelettrico del Gruppo elettrico.

Il progetto Futur-E rispecchia la strategia Open Power di Enel, caratterizzata dall’apertura a nuove forme di sviluppo sostenibile, alle esigenze del territorio e delle comunità locali e alla capacità di innovazione di imprese, piccole e grandi. La necessità di costruire da subito un nuovo futuro per il Pianeta e di rispondere alle sfide del climate change spinge a trovare nuove soluzioni, più efficienti, efficaci e rispettose dell’ambiente.

Molte centrali elettriche tradizionali, alimentate da combustibili fossili e spesso ormai assorbite nei contesti urbani, non sono più adeguate alle esigenze di oggi. Futur-E parte da questa consapevolezza e coinvolge 21 impianti che hanno contribuito a scrivere pagine importanti della storia italiana ma sono stati resi obsoleti o non più competitivi dal nuovo scenario energetico.

La procedura pubblica di acquisizione e riqualificazione del sito di Rossano è articolata in due fasi che prendono il via il 22 marzo:

• Manifestazione di Interesse;
• Due diligence, sopralluogo, proposta progettuale e offerta vincolante di acquisto del sito.

Collaborano con Enel alla realizzazione di questa iniziativa il Politecnico di Milano, gli enti locali del territorio di Rossano e l’Università della Calabria.

L’appuntamento di Rossano si inserisce lungo un percorso di iniziative che ha già visto la realizzazione del Concorso internazionale di Alessandria e il laboratorio di idee di Pietrafitta. Gli impianti coinvolti nel progetto Futur-E rappresentano un patrimonio industriale che può essere valorizzato in modo nuovo per continuare a contribuire alla crescita e allo sviluppo dei territori dove sorgono.

Link utili: