venerdì 17 marzo 2017, 18:30 - 20:00
Lectio Magistralis di Massimo Recalcati

Il mistero delle cose. Riflessioni sulla pittura contemporanea alla luce della psicoanalisi

Auditorium del MAXXI – ingresso € 5 – gratuito per i possessori della card myMAXXI

L’opera d’arte, come sanno bene tutti i grandi artisti, intrattiene sempre un rapporto con l’assoluto, con l’irraffigurabile, con il reale, con l’impossibile. A partire dal suo ultimo libro Il Mistero delle cose. Nove ritratti di artisti, Massimo Recalcati incontra il pubblico per stimolare una riflessione sull’arte alla luce della psicoanalisi.

È possibile raffigurare l’irraffigurabile, dare un’immagine all’inesprimibile, offrire un volto all’assoluto?

È questo il compito della grande arte e il filo rosso che unisce i nove artisti italiani – Giorgio Morandi, Alberto Burri, Emilio Vedova, William Congdon, Giorgio Celiberti, Jannis Kounellis, Claudio Parmiggiani, Alessandro Papetti e Giovanni Frangi – di cui Recalcati propone un ritratto ricco di suggestioni. L’opera d’arte ci sveglia dal sonno della realtà ordinaria e ci mette di fronte al “mistero delle cose”. L’arte non è una fuga, né un rifugio dall’incandescenza e dall’eccesso del reale propri della vita e della morte, ma la possibilità di incontrarne l’alterità e di ricordarci che c’è più grazia in una bottiglia o in uno straccio che nel volto dei santi.

Introduce
Giovanna Melandri Presidente Fondazione MAXXI

Interviene
Massimo Recalcati autore del volume