mercoledì 15 giugno 2016, 17:30 - 19:00

Kaunas 1918 – 1940. La capitale ispirata dalla Modernità

Foyer Guido Reni – ingresso libero fino a esaurimento posti
L’incontro sarà in lingua inglese

Un seminario dedicato all’architettura tra le due guerre

L’incontro è occasione per discutere, assieme ai ricercatori lituani e italiani, il concetto e le idee della mostra itinerante Kaunas 1918-1940, promossa dalla Commissione Nazionale Lituana dell’UNESCO, curata da storici dell’arte e dell’architettura e dedicata al 100mo anniversario della ricostituzione della sovranità della Lituania e dell’istituzione della Prima Repubblica lituana, avvenuta nel 1918.

Il modernismo di Kaunas rappresenta una risposta creativa alle trasformazioni sociali e culturali del periodo tra le due guerre e gli edifici di varie comunità etniche hanno arricchito il suo paesaggio architettonico multiculturale. Il periodo di costruzione della capitale, breve ma molto intenso, ha generato un eccezionale spirito del luogo che ha contribuito in larga misura a sviluppare e sostenere l’aura di libertà e di forte identità.

La città di Kaunas è un eccellente esempio delle idee di modernità, messe in atto per creare una struttura rappresentativa urbana degli anni 20 e 30

Le influenze delle tradizioni nazionali e gli stretti rapporti con l’ambiente, sia naturale che urbano, hanno gradualmente formato la scuola locale del Movimento Moderno, trasformando la città in uno dei primi esempi di regionalismo nella storia della modernità.

Intervengono
Marija Dremaite storica dell’architettura
Vaidas Petrulis storico dell’architettura
Giedre Jankeviciute storica dell’arte
Pippo Ciorra senior curator MAXXI Architettura
Patrizia Bonifazio e Alessandro de Magistris