sabato 12 aprile 2014

La danza tra memoria, documentazione e video danza


Quali sono le relazioni che la danza contemporanea internazionale ha instaurato negli ultimi 60 anni con l’arte, la musica, i nuovi media, la performance e il paesaggio? Esperti del settore incontrano il pubblico del MAXXI per raccontare come la danza contemporanea sia arte, musica, performance, new media e paesaggio, attraverso i suoi protagonisti, le sue icone più significative e gli eventi memorabili, con contributi video provenienti da Cro.me. – Cronaca e Memoria dello Spettacolo di Milano e dall’Archivio Storico della Fondazione Romaeuropa.

sabato 12 aprile, ore 11.00-13.00
La danza tra memoria, documentazione e video danza. Viaggio nell’archivio Cro.me.
con Enrico Coffetti e Francesca Pedroni
Auditorium del MAXXI – ingresso libero

Siamo passati in poco più di trent’anni da una documentazione rara e di scarsa qualità della danza a una iper documentazione digitale di ogni suo aspetto e manifestazione. Dal suo incontro con il cinema di primo Novecento e con le arti visive all’esplosione e sviluppo del fenomeno videodanza fino alle declinazioni attuali nel web, la danza sperimenta le possibilità creative di fermare in pellicola, nastro, formato digitale la sfuggevolezza fascinosa di un’arte effimera per costituzione. Si è venuta a creare così una memoria attraverso la quale è possibile negli anni vedere e rivedere mille volte la stessa sequenza, gli stessi frame, riascoltare le parole dei maestri, studiarne i movimenti, accostarsi alle loro emozioni, lasciarsi sorprendere da dettagli che improvvisamente si rivelano nella loro bellezza.
L’archivio Cro.me di Milano, dedicato alla danza, compie nel 2014 vent’anni di vita: un viaggio alla scoperta dei perché di un archivio, di un patrimonio che è memoria e presente, ‘una storia a sé dentro le storie della danza’ con proiezione di preziosi documenti che testimoniano la trasformazione del rapporto tra danza dal vivo e immagine.

Enrico Coffetti Formatosi al CRT di Milano, organizza la prima rassegna di video danza in Italia nel 1993. Presidente dell’associazione Cro.Me – Cronaca e Memoria dello Spettacolo e dell’omonimo video-archivio, dal 2010 è direttore artistico del Teatro San Domenico di Crema.

Francesca Pedroni giornalista e critico di danza del quotidiano Il Manifesto, è autore e regista di documentari sulla danza per il canale televisivo Classica (Sky). È docente dal 2001 di Storia del balletto e della danza alla Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala.