mercoledì 8 giugno 2016, 17:00 - 18:30

Nervi e gli altri

Centro Archivi MAXXI Architettura – ingresso libero fino a esaurimento posti

Un incontro dedicato alla lettura di quattro linguaggi strutturali, tra i più significativi, della Scuola Italiana di Ingegneria.

Si parte da Pier Luigi Nervi, negli anni del miracolo economico e del boom dell’ingegneria italiana, per cogliere l’unicità delle sue “forme naturalmente resistenti”, così diverse dalle coeve “figure artificialmente in equilibrio” di Riccardo Morandi.
Il racconto prosegue con le “essenziali strutture di design” di Silvano Zorzi che magistralmente prolungano la vita della Scuola italiana negli anni Settanta, per arrivare alle “visionarie forme senza nome” di Sergio Musmeci, che completano il quadro dell’identità delle strutture Made in Italy.

Intervengono

Sergio Poretti storico della costruzione, Università di Roma Tor Vergata
Tullia Iori storica dell’ingegneria, Università di Roma Tor Vergata
Micaela Antonucci Università di Bologna, curatrice della mostra Pier Luigi Nervi. Architetture per lo Sport