mercoledì 14 dicembre 2016, 17:00 - 18:30
Progettare il mutevole. Maurizio Sacripanti 1916-1996

Lectio magistralis di Paolo Portoghesi

Sala Guido Reni – ingresso libero fino a esaurimento posti

Un incontro per ripercorrere l’opera architettonica di Sacripanti, in occasione del centenario della nascita e del ventesimo anniversario della morte

Autore dei progetti di concorso per il Grattacielo Peugeot a Buenos Aires (1961), per il nuovo Teatro Lirico di Cagliari (1964-1965), per il Padiglione italiano all’Expo di Osaka (1970) – tutte occasioni rimaste purtroppo solo elaborazioni sulla carta – Maurizio Sacripanti, uno tra gli architetti italiani del Novecento più aperti alla ricerca e alla sperimentazione, il cui pensiero si è costantemente arricchito del confronto con artisti, letterati e scienziati, è stato una figura indubbiamente complessa che attraverso la propria architettura ha saputo prefigurare il mutevole, il divenire delle forme e lo scorrere del tempo. Oggi, proprio in ragione di questa complessità e della distanza critica ormai raggiunta, l’opera di Maurizio Sacripanti può e deve essere oggetto di una necessaria quanto doverosa valutazione.

Per favorire nuovi studi e contributi critici, la lectio di Paolo Portoghesi è preceduta dalla presentazione di un’iniziativa promossa da AAA/Italia, Associazione nazionale Archivi di Architettura contemporanea, volta a incentivare la ricerca sulle architetture, sui progetti, sugli scritti di Sacripanti, che prenda proprio le mosse dai materiali d’archivio che si trovano all’Accademia Nazionale di San Luca e al MAXXI, le due istituzioni dove attualmente è conservato il Fondo Sacripanti.

Introducono
Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura
Francesco Moschini Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca

Lectio Magistralis
Paolo Portoghesi architetto

Intervengono
Elisabetta Reale AAA/Italia
Laura Bertolaccini Accademia Nazionale di San Luca
Elena Tinacci MAXXI Architettura

In collaborazione con Accademia Nazionale di San Luca e AAA/Italia