sabato 7 marzo 2015, 11:00 - 13:00
Le storie della danza contemporanea: multidisciplinari e performative

Quando nasce la performance?

Ingresso gratuito su prenotazione scrivendo a base@fondazionemaxxi.it

Quattro incontri itineranti negli spazi del MAXXI
per comprendere e vivere la relazione che lega
danza, arte e performance

a cura di Anna Lea Antolini

Danza e performance, un binomio imprescindibile: un percorso informale negli spazi del MAXXI per comprendere e vivere la relazione multidisciplinare che lega danza, arte e performance dalla nascita di quest’ultima ad oggi.
Negli anni ’70, la performance, è riconosciuta tecnica di espressione artistica, ma nasce in ambito artistico molto prima. La sua lunga storia si è mescolata con quella delle avanguardie artistiche del primo Novecento ponendosi come una pre avanguardia: dal futurismo al concettualismo gli artisti ricorrono alla performance per rompere le categorie e indicare nuovi orizzonti. La performance come messa in opera di idee, come mezzo per darsi delle risposte, come stimolatore culturale in una vasta gamma spaziale.

Di che performance sei?
Con Ada D’Adamo

Quando nasce la performance? A questo interrogativo Ada d’Adamo tenterà di dare una risposta affrontando il concetto di performance nella sua multidisciplinarietà. Negli spazi del MAXXI B.A.S.E. si snoderà un percorso informale che, a partire dagli elementi chiave di questa forma artistica così come si manifesta oggi, proverà a rintracciarne le origini nelle attitudini performative di alcuni protagonisti della danza del primo Novecento. Con domande, testimonianze, filmati, foto d’epoca.

In collaborazione con Cro.me. – Cronaca e Memoria dello Spettacolo di Milano e Fondazione Romaeuropa