lunedì 23 novembre 2015, 10:00 - 17:00

Studiando per conservare il contemporaneo. Giornata di Studi

Sala Graziella Lonardi Bontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti

Negli ultimi anni le maggiori istituzioni e musei sia italiani sia internazionali hanno dedicato sempre maggiore attenzione alla conservazione dell’arte contemporanea, a fronte dell’accresciuto utilizzo di nuovi materiali nelle pratiche artistiche.

Per questo il MAXXI con INCCA Italia promuove una giornata di studi durante la quale saranno presentate le ricerche più interessanti e innovative nell’ambito delle tesi di laurea specialistica, scuole di specializzazione e dottorato.

Per selezionare questi lavori di ricerca, da presentare attraverso un contributo orale o un poster, è stato fatto un invito aperto tramite una Open Call. Sette contributi e dieci poster sono stati infine selezionati da una commissione composta da restauratori e conservatori che operano sul contemporaneo.

È prevista la pubblicazione degli atti della Giornata di Studi.
La Giornata di Studi è organizzata in collaborazione con la Direzione Generale Educazione e Ricerca.

Il programma della giornata

ORE 10:00
Apertura della Giornata di Studi
Hou Hanru, Direttore Artistico Fondazione MAXXI

ORE 10:30
Presentazione delle tesi
Modera
Iolanda Ratti, Comune di Milano – Polo Arte Moderna e Contemporanea, Coordinatrice INCCA Italia
– Beatrice Balboni, Eron. (R)Evolution of language aerosol. Proposta conservativa per l’opera “THIS IS NOT THE ARTWORK BUT IT’S ONLY THE FRAME”
– Irene Bernardeschi, Animalia nell’arte contemporanea: studio, conservazione e restauro
– Betty Ferro, Arte Sella Gestione e conservazione di un parco di Art in nature a Borgo Valsugana
– Serena Francone, La ruggine nell’arte contemporanea

ORE 11:50 Pausa

ORE 12:15
Presentazione delle tesi
Modera
Giorgio Bonsanti, Università di Firenze, già Ordinario di Storia e Tecnica del Restauro
- Irene Genova (autrice della tesi con Nicola Muratore, Sabrina Sottile, Cristina Costanzo), Il restauro del bozzetto scultoreo del Carro di San Rocco di Pietro Consagra. Uno studio sul comportamento chimico-fisico di leganti pittorici impiegati nell’arte contemporanea
- Paolo Gili, L’arrotolamento consapevole, la tabella flexometrica e i poliuretani memory foam. Studi applicati ad un’opera d’arte contemporanea di grandi dimensioni: la Notte barbara di Pinot Galizio
- Romina Rezza, Le Sculptures-Éponge di Yves Klein: meccanismi di degrado, progettazione e realizzazione di un intervento conservativo

ORE  13.00 – 14.00 Pausa

ORE  14.00 – 14.30
Lettura poster e visite alle mostre Collezione/Composizione e Transformers

ORE  14.30 – 16.00
Tavola rotonda sul tema La formazione del restauratore e conservatore del contemporaneo in Italia: bilanci e prospettive.
Modera Alessandra Barbuto, Fondazione MAXXI
Intervengono
Laura Baratin, Università degli Studi di Urbino, Laura Barreca, Direttore Museo Civico di Castelbuono
Giovanna Cassese, Scuole di Restauro accreditate delle Accademie di Belle Arti
Grazia De Cesare, Istituto Superiore Centrale per il Restauro
Anna Laganà (in videoconferenza), Università di Amsterdam, Coordinatrice INCCA Italia
Iolanda Ratti, Comune di Milano, Polo Arte Moderna e Contemporanea, Coordinatrice INCCA Italia
Antonio Rava, Università di Torino – Centro Conservazione e Restauro di Venaria Reale.

ORE  16,00- 16,30
Conclusioni
Anna Mattirolo, Direttore MAXXI Arte

I Poster

Francesca Avallone, Cantieri aperti. Laboratorio di conservazione affettiva
Monica Bosaro, I doni degli artisti nelle Biennali di Venezia. Storia e valori simbolici
Letizia Becagli, I piccoli magneti che sostengono la montagna
Annalisa Ferraro, MUSMA – Strumenti, metodi e applicativi per la conservazione preventiva dell’arte contemporanea in ambienti ipogei
Alessandra Piatti, Preservare l’arte contemporanea: problematiche conservative, documentative, etiche e teoriche delle opere complesse nei musei italiani
Martina Romani, Caratterizzazione di pigmenti e leganti contemporanei mediante spettrofluorimetria UV
Roberta Scebba, La ricerca artistica di Pietro Gallina nel contesto degli anni Sessanta a Torino
Serena Vella, L’eterna giovinezza dei Mostri di Capalbio. Un progetto di conservazione programmato e preventivo
Serena Zuliani, L’inte[rve]nto dell’artista contemporaneo nella conservazione dell’opera d’arte. Maurizio Savini: materiali e tecniche
Marta Cimò, Federica Favaloro, Claudia Marchese, Federica Pace, Rita Salis, Cristiana Todaro, L’arte al servizio della conoscenza: conservare l’Atelier sul mare e Fiumara d’arte

Altri eventi del ciclo Studiando per conservare il contemporaneo