martedì 23 giugno 2015 - venerdì 31 luglio 2015
Open Call

Studiando per conservare il contemporaneo.

Le migliori tesi di laurea sulla conservazione e il restauro dell’arte contemporanea negli anni 2012-2014

Negli ultimi anni le maggiori Istituzioni e musei sia a livello italiano sia internazionale hanno dedicato sempre maggiore attenzione alla conservazione dell’arte contemporanea, a fronte dell’accresciuta musealizzazione di opere di artisti emergenti e dell’utilizzo di nuovi materiali e pratiche artistiche.

Tali pratiche, spesso immateriali, necessitano di un nuovo approccio, che al tradizionale “studio di caso” associa riflessioni più teoriche e coinvolge nuove professionalità. Anche le Scuole di Alta Formazione, le Università e le Accademie hanno cercato di adeguarsi a questi cambiamenti introducendo corsi specifici sulle tecniche e le metodologie di documentazione, restauro e conservazione delle arti contemporanee.

Per questo INCCA Italia promuove il prossimo 23 novembre, in collaborazione e con il sostegno del Museo MAXXI, una giornata di studi dedicata alle ricerche più interessanti e innovative svolte intorno al tema negli ultimi anni nell’ambito di tesi di laurea specialistica, scuole di specializzazione e dottorato.

OPEN CALL

Presentazione di contributo durante la Giornata di Studi

Gli studenti ed ex-studenti interessati a presentare un contributo orale sono invitati a inviare un abstract di 500 parole entro il 31 luglio 2015 all’indirizzo email: incca.italia@gmail.com . I lavori dovranno essere originali e non pubblicati. Le tesi presentate devono essere state discusse negli anni accademici 2012-2013-2014. Si accettano contributi in lingua italiana che contengano contatti ed informazioni sull’autore (Centro di studio, indirizzo, telefono, email). Gli abstract dovranno essere redatti in carattere Times New Roman, dimensione 12, in una pagina contenente una o più immagini esplicative (massimo 1 Mb) e salvati in pdf.
La selezione dei contributi avverrà entro il 30 settembre 2015. Gli studenti scelti verranno invitati a presentare il loro lavoro al MAXXI durante una giornata di studi che si terrà il 23 novembre 2015. La presentazione dovrà durare un massimo di 15 minuti. I viaggi nazionali dei relatori saranno a carico del Museo MAXXI.

Presentazione di Poster

Chi desidera partecipare alla sezione POSTER può inviare un abstract di 200 parole, con gli stessi criteri editoriali indicati in precedenza, che indichi chiaramente gli obiettivi della propria ricerca, il percorso di ricerca seguito, le motivazioni delle scelte proposte o applicate nello specifico lavoro. Gli abstract devono pervenire entro il 31 luglio 2015 all’indirizzo email: incca.italia@gmail.com, indicando anche contatti ed informazioni dell’autore. Entro il 30 settembre 2015 gli autori dei poster saranno comunque avvisati via mail sull’esito della selezione.
I poster selezionati dovranno essere inviati entro il 31 ottobre 2015 a:
Ufficio Collezione, Conservazione, Registrar MAXXI Arte,
MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Via Guido Reni 4A – 00196 Roma.
Il foglio di carta (bianco) deve avere le seguenti dimensioni: altezza 120cm x larghezza 100 cm. Per favore usare questa impostazione: testo in italiano a sinistra, testo inglese a destra e fotografie, immagini, grafici, etc. al centro. Ogni Poster deve essere titolato, includendo i nomi degli autori, gli enti istituzionali affiliati o il nome del laboratorio, etc. Sarà nostra cura esporli durante la giornata di studi.
Per la presentazione degli abstract, per ulteriori informazioni o chiarimenti, scrivere a incca.italia@gmail.com

La commissione

Alessandra Barbuto, Fondazione MAXXI, Responsabile ufficio collezione, conservazione, registrar del MAXXI Arte
Giorgio Bonsanti, già Ordinario di Storia e Tecnica del Restauro all’Università di Firenze
Fabiana Cangià, Restauratore, Coordinatrice INCCA Italia
Barbara Cisternino, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, già Restauratore, conservatore, coordinatore, direttore dei laboratori di restauro
Barbara Ferriani, Restauratore
Anna Laganà, Università di Amsterdam, Docente di Conservazione e Restauro di opere d’arte contemporanea, Coordinatrice INCCA Italia
Antonio Rava, Restauratore
Iolanda Ratti, Comune di Milano, Conservatrice Polo Arte Moderna e Contemporanea, Coordinatrice INCCA Italia
Luciana Tozzi, Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, Funzionario Restauratore Conservatore

I risultati della selezione

Sono stati ricevuti 22 abstract di tesi presentate negli ultimi tre anni nei seguenti Atenei o Istituti: Torino – La Venaria Reale (4), Urbino Università Carlo Bo (4), Roma La Sapienza (3), Università di Bologna (2), Università di Genova (2), Firenze – Opificio delle Pietre Dure (2), Accademia di Belle Arti di Macerata (1),Università di Pisa (1), Napoli – Università Federico II (1),UNIPA Palermo (1), Venezia IUAV (1).

La commissione ha selezionato le seguenti tesi per la presentazione orale che si terrà durante la giornata di studi prevista per il 23 novembre:
– Beatrice Balboni, Eron. (R)Evolution of language aerosol. Proposta conservativa per l’opera “THIS IS NOT THE ARTWORK BUT IT’S ONLY THE FRAME”
– Irene Bernardeschi, Animalia nell’arte contemporanea: studio, conservazione e restauro
– Betty Ferro, Arte Sella Gestione e conservazione di un parco di Art in nature a Borgo Valsugana
– Serena Francone, La ruggine nell’arte contemporanea
– Irene Genova (autrice della tesi con Nicola Muratore, Sabrina Sottile, Cristina Costanzo), Il restauro del bozzetto scultoreo del Carro di San Rocco di Pietro Consagra. Uno studio sul comportamento chimico-fisico di leganti pittorici impiegati nell’arte contemporanea
– Paolo Gili, L’arrotolamento consapevole, la tabella flexometrica e i poliuretani memory foam. Studi applicati ad un’opera d’arte contemporanea di grandi dimensioni: la Notte barbara di Pinot Galizio
– Romina Rezza, Le Sculptures-Éponge di Yves Klein: meccanismi di degrado, progettazione e realizzazione di un intervento conservativo

Questi invece i lavori selezionati come poster:
– Francesca Avallone, Cantieri aperti. Laboratorio di conservazione affettiva
– Monica Bosaro, I doni degli artisti nelle Biennali di Venezia. Storia e valori simbolici
– Letizia Becagli, I piccoli magneti che sostengono la montagna
– Annalisa Ferraro, MUSMA – Strumenti, metodi e applicativi per la conservazione preventiva dell’arte contemporanea in ambienti ipogei
– Alessandra Piatti, Preservare l’arte contemporanea: problematiche conservative, documentative, etiche e teoriche delle opere complesse nei musei italiani
– Martina Romani, Caratterizzazione di pigmenti e leganti contemporanei mediante spettrofluorimetria UV
– Roberta Scebba, La ricerca artistica di Pietro Gallina nel contesto degli anni Sessanta a Torino
– Serena Vella, L’eterna giovinezza dei Mostri di Capalbio. Un progetto di conservazione programmato e preventivo
– Serena Zuliani, L’inte[rve]nto dell’artista contemporaneo nella conservazione dell’opera d’arte. Maurizio Savini: materiali e tecniche
– Marta Cimò, Federica Favaloro, Claudia Marchese, Federica Pace, Rita Salis, Cristiana Todaro, L’arte al servizio della conoscenza: conservare l’Atelier sul mare e Fiumara d’arte

Altri eventi del ciclo Studiando per conservare il contemporaneo