venerdì 13 marzo 2015

The body of energy (of the mind)


venerdì 13 marzo, ore 11.00 – 19.00

Il progetto transnazionale nomade The Body of Energy (of the mind) di Stefano Cagol, realizzato con il supporto della Fondazione tedesca RWE Stiftung fu?r Energie und Gesellschaft, fa tappa al MAXXI. “Dando corpo” all’energia, immateriale e invisibile, la performance innesca un’interazione con gli spazi del museo e con i suoi visitatori, per mettere in evidenza intensi scambi di energia.

Una metaforica e simbolica ricerca di energia

Un intenso percorso attraverso l’Europa e la sue nuove energie, un viaggio di 6 mesi attraverso diverse nazioni “scansionando” nuove energie e fermandosi presso luoghi dove viene prodotta energia, come le centrali, e luoghi dove viene prodotta energia culturale, come i musei.

Il progetto mostra ciò che non è visibile.
Dà forma all’energia

Il percorso è iniziato a Bergen in Norvegia il 3 ottobre 2014 e si concluderà il 3 aprile 2015 alla Fondazione Bevilacqua La Masa, dopo essere stato al Museum Folkwang di Essen e allo ZKM di Karlsruhe, e dopo essersi spinto dal Mare del Nord al Mediterraneo, fino all’estremità dell’Europa a Gibilterra nel nuovo spazio Listen to the Sirens.

Durante il viaggio e nel corso delle azioni partecipative, l’artista raccoglie tracce di energia attraverso l’uso di una videocamera a infrarossi capace di rilevare la temperatura, presa come simbolo di energia. Il mezzo di trasporto, marcato da scritte con lettere cubitali, è al tempo stesso stazione di lavoro e ideale segnaposto/landmark nelle singole fermate.