Domenica 6 marzo 2016, 12:00 - 13:30
Narrazioni da Museo a Museo

Trasformazioni Migranti tra MAXXI e Museo Pigorini

Attività gratuita fino a esaurimento posti disponibili, fino ad un massimo di 50 persone
Appuntamento alle ore 12.00 alla biglietteria del Museo.

Un nuovo appuntamento del progetto Narrazioni da museo a museo.

Nella galleria 3 che ospita la mostra Transformers, seduti sull’installazione di Martino Gamper, un gruppo di ragazzi che frequenta il progetto Aver Drom del Centro Astalli, racconta al pubblico la propria esperienza nei due musei, MAXXI e Pigorini, e il proprio personale e inedito punto di vista sul tema della trasformazione.

A partire dall’installazione Disarm dell’artista messicano Pedro Reyes dove le armi “si trasformano” in strumenti musicali, i ragazzi hanno operato la trasformazione di alcuni oggetti delle collezioni africane del Museo Pigorini, per lo più armi e abbigliamenti da guerra tradizionali, attraverso diverse tecniche: pittura, disegno, manipolazione, collage, realizzando una vera e propria destrutturazione dell’oggetto adatto alla guerra riconfigurandolo a partire dalle proprie storie e idiosincrasie ed esplicitando questo ri-percorso di senso con la narrazione che accompagna l’opera e la sua realizzazione.
Al termine i ragazzi suoneranno le percussioni di CivicoZero con Toni Williams.

La Narrazione è il momento finale di una serie di workshop nell’ambito del progetto SWICH (Sharing a World of Inclusion, Creativity and Heritage), sostenuto dal programma “Creative Europe” dell’Unione Europea 2014-2018.
Dieci musei di etnografia europei si interrogano allo scopo di costruire una riflessione allargata sui temi della cittadinanza e dell’appartenenza nell’Europa contemporanea e sul ruolo che il linguaggio dell’arte contemporanea può rivestire nello sviluppo di nuovi strumenti e pratiche per avvicinare la cittadinanza al patrimonio.