martedì 14 luglio 2015, 21:00 - 22:30
Festival della Complessità

Visioni digitali complesse

Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti

Una panoramica sullo scenario complesso in cui siamo immersi da qualche decennio: la globalizzazione delle reti sociali ed economiche, le organizzazioni che nascono dal basso, la produzione, memorizzazione e utilizzazione dei big data.

Comunicazioni e arti visive
per il mondo delle reti e dei big data

Questo ambiente ecologico nuovo richiede un altrettanto nuovo paradigma cognitivo e culturale, basato sui concetti di rete, di sistema e di complessità; e di conseguenza un nuovo modo di visualizzare e comunicare con efficacia, senza tradirne il significato, queste enormi masse di dati che descrivono e caratterizzano le nostre azioni e il nostro modo di essere.

Un viaggio insieme al pubblico tra le immagini che interpretano il nuovo ambiente complesso e globale in cui ci muoviamo: dalla razionalità delle mappe logiche al groviglio dei grafi delle reti sociali, dalle suggestioni delle nuvole di parole ai giochi visivi, spesso vintage, delle infographics, per imparare a individuare i trabocchetti e le ambiguità che possono essere sottese alle visualizzazioni delle reti e dei sistemi complessi.

A conclusione il pubblico è guidato a costruire una tag-cloud capace di descrivere i concetti condivisi della serata passata insieme.

Interviene
Valerio Eletti Complexity Education Project
Con il supporto di
Simona Carta WeMole – nuove tecnologie didattiche

Altri eventi del ciclo Festival della Complessità 2015