28 maggio 2014 - 21 settembre 2014

PREMIO MAXXI 2014

Galleria 5, Corner D, Piazza, Corpo scale

Il PREMIO MAXXI, nato per sostenere la giovane generazione di artisti italiani, è giunto alla terza edizione. Dopo Rossella Biscotti nel 2010 e Giorgio Andreotta Calò nel 2012, quest’anno a vincere il premio è Marinella Senatore, la cui opera The School of Narrative Dance, Roma, insieme a quelle dei finalisti Micol Assaël, Linda Fregni Nagler e Yuri Ancarani invade gli spazi del museo: dalla scenografica Galleria 5 al Corner D, dalla piazza al corpo scale, integrandosi con le trame fluide dello spazio progettato da Zaha Hadid. Il calcio da un punto di vista nuovo e controcorrente, uno spazio fisico che diventa mentale, il brivido della sospensione nel vuoto, una scuola nomade in cui imparare ma anche insegnare.

La mostra, a cura di Giulia Ferracci, si muove negli spazi del MAXXI partendo dall’esterno con Natura dell’emozione (2001 – 2014) diMicol Assaël e proseguendo nella piazza del museo e nel corpo scale con The School Of Narrative Dance, Roma (2014) di Marinella Senatore. Si conclude nella Galleria 5: all’interno,  Linda Fregni Nagler espone Per comandare all’aria (2014), davanti alla vetrata è allestito invece San Siro (2014), il film di Yuri Ancarani. Completa la mostra una zona di racconto: una serie di materiali esposti mette a nudo le suggestioni e il percorso che hanno portato gli artisti a produrre il loro lavoro. Sulla base di questi lavori  la giuria ha designato Marinella Senatore come vincitrice dell’edizione 2014 e la sua opera – The School of Narrative Dance, Roma – entrerà a far parte della collezione permanente del MAXXI. All’artista verrà inoltre dedicata una pubblicazione monografica, con interviste, saggi e una sezione antologica dei più importanti testi critici che ne hanno accompagnato il percorso. La pubblicazione, in italiano e inglese, avrà una distribuzione internazionale. Il vincitore è stato decretato il 13 giugno, quando la giuria si è riunita per valutare i progetti.